Padiglione Italia: simbolo di Expo 2015

il progetto del Padiglione IOtalia per Expo 2015

Selezionato tra ben 68 progetti elaborati da architetti provenienti da tutto il mondo, quello del Padiglione Italia, presentato dallo studio di architettura romano “Nemesi&Partners”, ha vinto il concorso per poter costruire la struttura che ospiterà Expo 2015 a Milano. Partendo dal tema della manifestazione “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”, l’ideatore del progetto è riuscito a elaborare una struttura senza precedenti in Italia.

Il concetto di italianità

Lo scopo del progetto è quello di riuscire a trasmettere e rappresentare al meglio il concetto di italianità, cercando di includere la storia, la cultura, l’arte e l’enogastronomia del nostro paese. Da sempre considerati simboli dell’Italia e dell’italianità sono l’energia e la magia che provengono dallo stare insieme, dall’amicizia e dalla comunità: è proprio questo, infatti, che lo studio romano ha voluto cercare di riproporre. Ideando questa struttura, appositamente realizzata a forma di nido, “Nemesi&Partners” non ha solamente voluto esprimere il concetto di comunità italiana, ma anche invitare a una maggiore responsabilità, dal punto di vista dell’ecologia e della sostenibilità, l’intero Pianeta. Concepito come una perfetta sintesi tra architettura-natura e architettura-urbanità, e in perfetto stile con il tema dell’Expo, il Padiglione Italia è stato strutturato dandogli una forma simile a quella di un albero, a detta dell’ideatore “l’albero della vita”, e di conseguenza concepito come un percorso verticale, il quale permette al visitatore di attraversare la struttura dal basso verso l’alto.

La struttura

Il progetto prevede quattro lotti con forma rettangolare, i quali andranno a ospitare quattro differenti tipologie di sale: l’Auditorium, l’Area espositiva, le Sale riunioni e gli uffici. Essi si affacciano su un viale, largo 35 metri e lungo 325, detto Cardo, luogo in cui varranno disposte le varie opere temporanee. In aggiunta a queste quattro aree ve ne sarà una quinta che ospiterà il Palazzo Italia, la struttura che sarà sede degli incontri istituzionali. A rendere più chiara l’idea della struttura concepita come grande albero, sarà la presenza di enormi blocchi sotto i padiglioni, in modo da simulare le radici di un albero, mentre a conferire dinamismo alla struttura saranno le innumerevoli superfici con inclinazione dal basso verso l’alto, presenti all’interno della piazza.

Immagine: Nestor Costa – FotoliaSimilar Posts: